Viaggio Fotografico sul Sentiero N. 402 della Guaita

 

Presento il percorso panoramico che è possibile ammirare percorrendo il "Sentiero della Guaita" n. 402. E' un suggestivo tragitto che, partendo da Colere, sale al Pian di Vione, passa vicino ad alcuni nevai perenni per poi inerpicarsi su per la Guaita, transitando dalla ex Baita del Pastore, fino a raggiungere il colle omonimo
e arrivare infine al Rifugio Albani, posto a m. 1939 slm.

02sentiero della guaita
Prospettiva del sentiero della Guaita, vista dal Pizzo di Pianezza

1
La conca del Pian di Vione ai piedi della Presolana Orientale
2
Uno sguardo alla Corna delle Quattro Matte dal fondo della conca del Pian di Vione
3
Polzone, Pizzo di Petto, Barbarossa e Pizzo Redorta

4
Il sentiero prosegue attraversando un piccolo lariceto molto profumato di resine
5
La salita della Guaita
6
Sguardo al canalone delle Quattro Matte
7
In primo piano la ex baita del Pastur (sassi ammucchiati) e sull'orizzonte il Monte Susino e Pizzo Camino
8
A meta' Guaita guardando verso i Nevai quasi perenni
9
Pausa floreale sulla fioritura primaverile della Guaita
10
Sguardo sul Pizzo Redorta e Pizzo Coca dalla zona della Pala
11
Veduta da meta' Guaita verso la Corna Tonda
12
Stupenda veduta della Valle di Scalve dal Foppone
13
Al centro il canalone della Porta, dove inizia la ferrata del Passo della Porta
14
A sinistra la Corna Tonda che sovrasta il Colle della Guaita
15
Le due Pale. Sullo sfondo la Valle di Scalve
16
Dal colle della Guaita: la Cima Verde, il Ferrantino, il Monte Ferrante e Fontanamora
17
Presolana occidentale: la parete nord e a destra lo Spigolo
18
La Conca di Polzone e il suo laghetto
19
Vista prospettica sulla mitica parete Nord della Presolana
20
Piccola malga
21
Vista sul rifugio Albani
22
Le ex baracche dei minatori e ex rifugio Albani
23
Piccola fonte alle baracche dei Minatori
24
Le ex baracche e sull'orizzonte da sinistra: Coca, Recastello, Gleno, Tornello
25
Rifugio Albani in primo piano
26
Panorama di Colere dal rifugio Albani
27
Meravigliosa visuale sulla Pala di Carbonera e sulla Corna Tonda

28

 Le miniere abbandonate

Il sito utilizza cookie tecnici o tecnologie simili necessari per funzionare correttamente, usiamo i cookie per migliorare la navigazione dell'utente. Navigandolo accetti.