Sabato 23 Giugno 2018

Escursione al Monte Alben in luglio 2011

La partenza dell'escursione ha inizio dal Colle di Zambla, imboccando la strada fiancheggiante il bar ristorante New Trapper  che diventa poco dopo sterrata e che nel periodo invernale viene utilizzata come pista da fondo. Si prosegue poi per circa 10 minuti passando per il Passo della Crocetta,  ben individuabile dalla presenza di un’isolata villetta; si prosegue ancora per circa 300 metri. fino al cartello indicatore del CAI Qui, a sinistra, si imbocca il sentiero 501 che, con moderata pendenza, sale attraverso il fitto bosco di faggio e abete; successivamente, usciti dal bosco, si risale una zona inizialmente rocciosa con erba, ginepri e qualche laricetto. Il sentiero prosegue a zig zag in una specie di grande canalone fino al Col dei Brassomonti. Già da subito possiamo godere della spettacolare vista sul massiccio dell’Arera, il Grem ed il Menna. Si prosegue a destra lungo il comodo sentiero leggermente in salita, e un po' esposto, fino a raggiungere il primo bivio che verso sinistra conduce in qualche minuto alla baita Nembrini della sottosezione CAI Valserina. Si prende quindi verso destra sino a raggiungere, attraverso alcuni ripidi zig zag, il Passo la Forca, a quota 1848 mt. Il passo è il crocevia dei sentieri e delle cime d'Alben. Qui, oltre al sentiero CAI 501 che sale dal Colle di Zambla, giunge il sentiero CAI 502 che proviene dal Passo del Sapplì e da Cornalba; prendendo verso destra e rimanendo sul sentiero sempre ben segnalato, si raggiunge in 10 minuti la prima vetta  del gruppo Alben, denominata Cima la Croce, a quota 1978 mt. Volendo invece raggiungere la vetta principale, dal passo della Forca è necessario andare a sinistra e proseguire quindi lungo la rocciosa e dentellata cresta dell’Alben, che si mantiene comunque quasi sempre sul crinale occidentale pur presentando diversi saliscendi. Si attraversa poi una suggestiva insenatura naturale creata da un masso soprastante, e proseguendo ancora abbastanza comodamente per una decina di minuti circa, dopo una breve salita finale si arriva alla più alta vetta dell’Alben a quota 2019 mt con croce di ferro. Incomparabile il panorama a 360° che si può godere dalla vetta, dai più vicini: il Pizzo Arera, il Grem, il Menna, la Presolana a Nord-Est, Il bresciano monte Guglielmo e il Monte Bronzone. A sud si spazia su bellissime vallate e colline, fino alla pianura padana e agli Appennini, individuabili nei giorni di ottima visibilità. Vi rimando alla galleria di foto che ho effettuato nella mia escursione del mese di luglio di quest'anno (2011)

 1
Dopo il bosco le prime vedute sulla Cima di Menna a sinistra e sul Pizzo Arera a destra

2
Il sentiero sul Vallone che porta al Col dei Brassamonti

3
Dal Col dei Brassamonti il sentiero appena percorso

4
Dal Col dei Brassamonti il sentiero prosegue verso il passo la Forca

5
La baita Nembrini della sottosezione CAI Valserina, che si trova sotto il torrione dell'Alben

6
Panorama verso Nord-Est dal passo la Forca

7
Segnaletica CAI al passo

8
Inizio del percorso per la vetta principale del Monte Alben dal Passo la Forca

9
Bivacco realizzato nella roccia dal sign. Giovanni (complimenti per la sua ospitalita'

10
La nostra meta: la cima principale dell'Alben

11
Dal sentiero per l'Alben: a sinistra la cima "La Croce"

12
Oltre i pascoli, la Val Serina e la Val Brembana

13
La croce della vetta dell'Alben frequentata da tanti escursionisti

14
Da sinistra la Cima di Menna m. 2300, il Pizzo Arera m. 2512 e la Cima di Grem

15
Piu' sotto sono visibili i paesi della Valle del Riso e  sulla destra l'alta Val Seriana

16
Spettacolare orizzonte guardando a Nord

17
Zoomata x 16 sulla mitica Presolana Sud

18
Ampio panorama sulle valli bergamasche verso la pianura

19
guardo sulle valli Serina e Brembana

20
Il Monte Alben visto dalla localita' Cantoni in Valle del Riso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la navigazione dell'utente. Navigandolo accetti.