Venerdì 21 Settembre 2018

Vetta Monte Torena

Si parte da Valbondione dopo aver posteggiato l'auto in uno dei tanti parcheggi pubblici e seguendo le indicazioni per il rifugio Curò: percorrendo la scorciatoia ripida ed essendo ben allenati, si raggiungerà il Rifugio in 1 ora e 30 minuti, mentre saranno necessarie oltre 2 ore di cammino se invece si sceglierà il percorso più comodo.  Dal Rifugio Curò si prosegue a destra, seguendo la stradina militare che costeggia la diga e proseguendo  poi fino al rifugio Barbellino, raggiungibile in un'oretta circa. A questo punto i cartelli indicatori segnalano a sinistra il sentiero N. 308 con direzione Passo Caronella e Passo del Serio, che inizialmente costeggia il laghetto per poi prendere subito quota con una serie di tornanti. Subito dopo, il sentiero si divide in due: scritto sopra a un masso troviamo le indicazioni per il passo Caronella a sinistra e il passo del Serio a destra. Si prosegue a destra alle falde delle Cime di Caronella, facendo molta attenzione perchè il sentiero è parzialmente franato e anche esposto, comunque con una pendenza non eccessiva, fino alla base della conca del Passo del Serio. Da qui si piega a destra, attraversando diversi ghiaioni e seguendo qualche sparuto omino in pietra, fino a raggiungere l'evidente cresta Ovest del Torena:  risalendo quest'ultima, attraverso una leggera traccia di sentiero che ci porta all'anticima del Monte Torena. Per raggiungere la vetta vera e propria con Croce, è necessario proseguire seguendo la cresta, prima in leggera discesa e poi in ripida salita. Da qui il panorama è veramente a 360 gradi, ma vi rimando alla galleria di foto sottostante, scattate durante la mia escursione effettuata in settembre 2008. Buona visione.

percorso monte torena

Tracciato del sentiero n. 308 home made su foto di google earth

1
Appena dopo il Rifugio Curo' uno sguardo alla nostra meta

2
Lago artificiale del Barbellino

3
La segnaletica al Rifugio Barbellino

4
Il lago naturale del Barbellino e appena sopra i resti della polveriera militare. In alto il Pizzo Strinato

5
Il rifugio Barbellino

6
Il piccolo laghetto naturale del Barbellino

7
Visione del Monte Torena dalla salita pratosa dopo il Rifugio Barbellino

8
Dalle falde delle Cime di Caronella il M. Torena e a destra il Passo Grasso di Pila che collega al Pizzo strinato

9
Conca del Barbellino

10
In avvicinamento al Torena dalle falde delle Cime di Caronella

11
Sguardo sul Pizzo Strinato e la cresta che lo collega al Passo Grasso di Pila

12
L'ultimo tratto sulla cresta occidentale (a destra)

13
Visione delle Cime di Caronella

14
L'anticima occidentale e dopo la cresta la Vetta con croce

15
L'ultima fatica in cresta per raggiungere la vetta

16
Panorama verso l'Adamello

17
Croce di Vetta e omino del Monte Torena

18
Panorama sulla Valtellina e sopra, il Bernina

19
Sotto il lago Verde e il lago Nero, sull'orizzonte le Alpi Retiche

20
Sotto, la diga di Belviso. Da destra Il M. Telenek e M. Frera

21
Pascoli sul versante orientale della Valle di Belviso

22
Panoramica verso Nord

23
Vetta del Monte Torena visto da altra angolazione

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la navigazione dell'utente. Navigandolo accetti.